Infrastrutture per chi? Gli investimenti insostenibili di Banca mondiale e G20

International Rivers ha presentato il rapporto "Infrastructure for Whom?" che «Sfida l'approccio top-down ai progetti infrastrutturali promossi dalla Banca mondiale ed al potente gruppo dei 20, e presenta una via migliore».

In diretta da Blockupy Frankfurt

da Francoforte - Luca Manes (CRBM) La protesta di Blockupy a Francoforte, davanti alla Banca Centrale Europea, è variopinta e festosa, ma anche molto determinata. La situazione ha dei tratti surreali, davanti ai manifestanti che cantano e ballano, scandendo slogan come "This is what democracy looks like!", c'è uno schieramento imponente di forze dell'ordine.

Gli avvoltoi sulla Grecia

Lo scorso martedì il governo greco, ormai uscente e “tecnico” dato l'empasse politico nel paese, ha preso la sorprendente decisione di ripagare in toto il valore nominale di 436 milioni di titoli del tesoro greco emessi dieci anni fa a tasso variabile ed ora in scadenza. Il beneficiario è stato quel quattro per cento dei creditori greci che non hanno accettato i termini dell'accordo di ristrutturazione del debito di 206 miliardi di Euro avvenuto lo scorso marzo sotto la guida della troika della Commissione europea, Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale.

Diario dall’assemblea degli azionisti dell’ENI

di Elena Gerebizza. Partecipare all'assemblea degli azionisti Eni è stato un viaggio surreale nelle dinamiche politiche di un Paese in crisi. In crisi è l'Italia, il cui esecutivo è l'azionista principale dell'Eni, attraverso la Cassa Depositi e Prestiti e il Ministero dell'Economia e delle Finanze.

15 – 22 maggio, Zerozerocinque lancia una settimana di net global mob

005 - Azione! Dal 15 al 22 maggio la campagna lancia una settimana di mobilitazione globale. In Italia e in oltre 30 Paesi, dall'India al Brasile dalla Danimarca al Sud Africa, le campagne che da anni promuovono l'introduzione di una Tassa sulle Transazioni Finanziarie chiedono ai cittadini dei propri paesi di informarsi, di attivarsi e di promuovere questa causa che non è più solo una brillante idea ma un progetto politico da realizzare.

È ora di un nuovo consenso

Dopo la mastodontica crisi finanziaria, e poi economica e sociale, che ha portato dal 2008 l'economia mondiale sull'orlo del collasso, si parla molto di regolamentazione finanziaria, anche se ad oggi ben poco è cambiato nel funzionamento speculativo della finanza mondiale. Diverse misure sono state proposte, da una tassa sulle transazioni finanziarie a una pesante ristrutturazione del sistema bancario, da una revisione dei requisiti patrimoniali delle banche alla regolamentazione del cosiddetto sistema bancario ombra incentrato sulle cartolarizzazioni e sull'utilizzo dei prodotti derivati.

La BEI va in vacanza al mare

Qual è il legame tra un esclusivo Club Med in Marocco e la Banca europea per gli investimenti (BEI), la banca multilaterale di sviluppo dell’Unione europea? Lo scoprirete guardando il video realizzato da Berber Verpoest del network Counterbalance e da Carlo Dojmi della CRBM che testimonia come la BEI abbia finanziato la ristrutturazione del villaggio turistico nei pressi di Tetouan (cittadina a 20 chilometri da Rabat) con un corposo assegno.