Nigeria, la Shell inizia ad ammettere le sue colpe

La Shell ha finalmente riconosciuto le sue responsabilità in merito a due enormi sversamenti di petrolio che hanno avuto pesantissimi impatti sulle comunità e l’ambiente dell’Ogoniland, nel Delta del Niger. Gli esperti che hanno studiato le riprese video delle perdite di greggio a Bodo, nell’omonimo oleodotto, raccontano di un disastro di proporzioni maggiori di quello provocato dall’incidente dell’Exxon Valdez in Alaska nel 1989