Doppio gioco intorno alla Banca mondiale

[di Antonio Tricarico] Il Presidente Barack Obama ha fatto la sua scelta. In extremis ha candidato il professor Jim Yong Kim, sconosciuto ai più, alla presidenza della Banca mondiale.

Obama, una scelta radicale per il nuovo presidente della Banca mondiale?

Robert Zoellick è l’unico neo-con sopravvissuto all’era Bush, dal momento che lasciò in tempo la barca che stava per affondare. Il prossimo 30 giugno il suo mandato come presidente della Banca mondiale scadrà senza che lui si riproponga per un secondo periodo alla guida dell’istituzione con sede al 1818 di H Street, a Washington.

Il G20 Agricoltura invita la Banca Mondiale a rischiare sulla pelle dei più poveri

Parigi, 23 giugno 2011 - L’idea di “aiutare” il Sud del mondo con l’impiego di prodotti finanziari derivati sul cibo è solo l’ultimo azzardo di un mondo finanziarizzato e sull’orlo dell’ennesima crisi. Purtroppo i ministri dell'agricoltura del G20 oggi hanno fatto propria questa idea lanciata dalla Banca mondiale, chiedendo alle banche multilaterali di fare ulteriori proposte per la creazione di nuovi meccanismi di assicurazione e condivisione finanziaria del rischio in vista dei prossimi G20 finanze e del vertice dei leader mondiali, in programma il prossimo novembre a Cannes.