IL RITORNO DELLE GRANDI DIGHE E IL CASO DI BUJAGALI

Le dighe, come le altre grandi infrastrutture hanno sempre rappresentantato un simbolo del progresso, della dominazione dell’uomo sulla natura, dell’espressione della tecnica e del principio fondamentale della chimica: tutto si traforma. Il ritorno delle grandi dighe è dovuto alla tendenza generale di abbassare gli standard sociali ed ambientali ed, in generale, renderli più flessibili. L’industria […]

ACQUISIRE IL CONTROLLO – UNA GUIDA PER PARLAMENTARI CON CUI RIPORTARE LA BEI SUL GIUSTO BINARIO

Acquisire il controllo Una guida per Parlamentari con cui riportare la Bei sul giusto binario La Banca europea per gli investimenti (BEI) esiste da oltre 50 anni. Eppure quando ne parli ti sembra di entrare in un mondo segreto, parallelo. Ma eccolo, il segreto: la BEI è il più grande prestatore del mondo. Lo sapevate […]

INFRASTRUTTURE PER CHI? GLI INVESTIMENTI INSOSTENIBILI DI BANCA MONDIALE E G20

International Rivers ha presentato il rapporto “Infrastructure for Whom?” che «Sfida l’approccio top-down ai progetti infrastrutturali promossi dalla Banca mondiale ed al potente gruppo dei 20, e presenta una via migliore». L’Ong sottolinea che «L’accesso all’acqua pulita e all’elettricità è essenziale per una vita sana e produttiva. Eppure, i progetti infrastrutturali top-down del passato hanno […]

IN DIRETTA DA BLOCKUPY FRANKFURT

da Francoforte – Luca Manes (CRBM) La protesta di Blockupy a Francoforte, davanti alla Banca Centrale Europea, è variopinta e festosa, ma anche molto determinata. La situazione ha dei tratti surreali, davanti ai manifestanti che cantano e ballano, scandendo slogan come “This is what democracy looks like!”, c’è uno schieramento imponente di forze dell’ordine. Piazza […]

GLI AVVOLTOI SULLA GRECIA

Lo scorso martedì il governo greco, ormai uscente e “tecnico” dato l’empasse politico nel paese, ha preso la sorprendente decisione di ripagare in toto il valore nominale di 436 milioni di titoli del tesoro greco emessi dieci anni fa a tasso variabile ed ora in scadenza. Il beneficiario è stato quel quattro per cento dei […]